La bella stagione 2022-2023

Le giornate del TTV sono un’intensa anteprima della stagione teatrale riccionese, quest’anno ospitata al Palazzo del Turismo, visti i lavori in corso allo Spazio Tondelli. Venerdì 11 novembre, nel giorno del patrono di Riccione, va in scena Otello: dalla parte di Cassio (testo di Tommaso Mattei, ideazione di Elena Marazzita, produzione di AidaStudio Produzioni e Khorateatro) con protagonista Alessandro Preziosi. Una tragedia shakesperiana generata dalla gelosia che avvelena la mente e il cuore, creata da nulla e sul nulla, ma che ancora oggi vediamo viva in continui episodi per la menzogna di chi vuole la rovina di spiriti nobili. Alessandro Preziosi affronta questo argomento drammatico con le note di Verdi e Rossini, autori delle più note versioni operistiche dell’Otello, eseguite dal pianista Carlo Guaitoli.

Domenica 27 novembre, nel weekend della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, Lucrezia Lante della Rovere porta in scena Le donne di Malamore, spettacolo tratto da Malamore di Concita De Gregorio (regia di Francesco Zecca, produzione Argot Produzioni in collaborazione con Pierfrancesco Pisani e Isabella Borettini per Infinito Teatro). In scena si viaggia tra i volti, i suoni e i sapori di una narrazione multipla, in un racconto civile che parla al tempo presente senza deroghe o digressioni. Si racconta di donne comuni, ma anche di donne celebri, vittime della violenza di padri, mariti, estranei, che vanno incontro alla vita, capaci di sopportarla con lievità e determinazione. E sul palcoscenico con voce, corpo e anima, prendono vita quelle passioni, ardite e celate, quei gesti quotidiani capaci di cambiare il corso delle cose. Uno spettacolo che riesce a scuotere, commuovere, divertire e far riflettere.

Mercoledì 7 dicembre (con replica straordinaria giovedì 8) è la volta di Federico Buffa che insieme al pianista Alessandro Nidi porta sul palco una delle sue storie più belle: Italia Mundial (regia di Marco Caronna, produzione di Imarts). Il giornalista e volto noto di Sky nella pausa tra gli ottavi e i quarti di finale del Mondiale Qatar 2022 racconta a Riccione l’indimenticabile vittoria della Nazionale Azzurra in Spagna nel 1982. L’Italia più amata di sempre vince il Mondiale più bello. I gol di Paolo Rossi, l’urlo di Marco Tardelli, le parate di Dino Zoff, la pipa di Enzo Bearzot, la notte magica del Bernabeu, le braccia al cielo del presidente della Repubblica Sandro Pertini rivivono nell’inconfondibile voce di Federico Buffa, insieme a quel patrimonio di aneddoti e “storie parallele” che rendono unici i monologhi di questo formidabile storyteller. “Buffa” ha scritto Aldo Grasso “è un formidabile storyteller, un narratore di storie che si diramano per mille rivoli. O meglio, i racconti di Buffa hanno una struttura ad albero: il tronco è il calcio, i rami sono le connessioni che via via prendono corpo attraverso associazioni, link, collegamenti, divagazioni. A differenza di alcuni giornalisti sportivi che in passato amavano esibire il loro sapere di fronte a una platea non particolarmente attrezzata, Buffa sa che cultura è innanzitutto fare bene le cose, coltivare i dettagli (magari con alcuni vecchi LP)”.

Biglietti

Gli spettacoli della rassegna La bella stagione hanno un costo di 20 euro.

La biglietteria è aperta al Palazzo del Turismo:

  • in prevendita, il martedì e il giovedì dalle 14 alle 20
  • nei giorni di spettacolo, due ore prima dell’inizio

È inoltre attiva la prevendita on line su Liveticket.it e nelle rivendite autorizzate Liveticket (si applicano i diritti di prevendita).

La bella stagione aderisce al bonus cultura 18app e alla Carta del docente: è possibile utilizzare i buoni per acquistare i biglietti direttamente presso la biglietteria del Palazzo del Turismo. Si possono usare carte di credito, carte prepagate, bancomat o contanti.